Volano stracci nel GOP

Per la seconda volta consecutiva Collin Powell ha scelto di appoggiare Obama pubblicamente. Difficile non interpretare quella dell’ex generale e Segretario di Stato come una specie di vendetta fredda. Quello che era considerato un eroe di guerra, un gran generale (con tutta la retorica che ne consegue) venne mandato al macello da un’intelligence precotta a spiegare che in Iraq stavano costruendo bombe atomiche. Ingenuo o forse di più. Ma una carriera rovinata (Powell forse sognava di essere lui il primo presidente nero d’America). Una rivalsa quindi su un partito che sembra inoltre avere ancora la stessa politica estera dei primi anni 2000. Non la pensa così John Sununu, ex capo dello staff di Bush padre, ed ex governatore del New Hampshire. Il tipico repubblicano vecchio stampo, destrorso e conservatore. Uno delle facce che in queste settimane parla per Romney. Parlando in Tv dell’appoggio di Obama Sununu ha suggerito che il motivo profondo non fosse altre che solidarietà di pelle. Entrambi sono neri, come non potrebbe uno appoggiare l’altro. Oggi in Tv, su Msnbc, il contraltare liberal di FoxNews, Lawrence Wilkers ex aiutante di Powell si scaglia contro Sununu: il problema è che nel mio partito è ancora pieno di razzisti.

Ora, è chiaro che Wilkers anche lui appoggia Obama, ma il tema è importante. Come lo sono molto altri che riguardano il Grand Old Party, nel quale, dopo il voto, si aprirà uno scontro su cosa il partito repubblicano debba essere. Più conservatore? Più aperto al futuro? Diciamo Jeb Bush et altri contro i conservatori che in questo momento dominano il partito. Chinuque vinca la partita si giocherà. Alla Casa Bianca o fuori di essa.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s